Smart working, un’opportunità divenuta un’esigenza impellente
12 Marzo 2020
Solution Selling e Customer Centric Selling
13 Marzo 2020

Il Coronavirus conferma la Costituzione

Quante volte abbiamo sentito dire “Il nostro problema è che il Primo Ministro non è stato eletto dagli italiani”?

Se guardiamo il comportamento degli ultimi giorni degli eletti, possiamo dire che la Costituzione Italiana ci ha aiutato in questi giorni difficili. I padri costituenti avevano visto giusto: Presidente delle Repubblica e Primo Ministro in Italia vanno scelti, non eletti.

Per quanto Conte non sia forse perfetto, sta però dimostrando varie qualità che lo distinguono dai leader eletti, il cui compito principale è raccogliere il consenso.

L’esperienza nelle organizzazioni ci dice che un eccellente Direttore Marketing si può rivelare un pessimo Responsabile della Qualità.
Attitudini diverse per ruoli diversi.

Se paragoniamo dunque il Primo Ministro ai Leader dei partiti e delle consorterie, possiamo notare un equilibrio nervoso e una stabilità mentale superiore a personaggi che, nel tentativo di ottenere il consenso popolare, cambiano radicalmente idea da un giorno all’altro.

Oltre all’equilibrio abbiamo apprezzato chiare assunzioni di responsabilità, tempismo nella comunicazione, nonostante le fughe di notizie causate da persone elette…

Da parte degli eletti crisi nervose, iniziative che hanno favorito la diffusione del virus, pianti, attacchi al popolo cinese, che nei prossimi giorni ci invierà materiale sanitario e personale specializzato.

Naturalmente non è mia intenzione aprire un dibattito sulla Costituzione in questi giorni di emergenza, quanto mandare un messaggio alla comunità del Business affinché l’azione di questo governo sia sostenuta, anche pagando le tasse.

Ci auguriamo ovviamente che Domenico Arcuri, il commissario straordinario, sia più abile e fortunato nella scelta dei consulenti scientifici che dovranno, in queste due settimane, selezionare informazioni utili, piuttosto che quelle scientificamente corrette (“la mascherina non serve…”) ma potenzialmente fuorvianti.

La storia romana ci insegna come, nei periodi di emergenza, non ci si può affidare al dibattito parlamentare.

Da un’analisi intelligente usciranno provvedimenti efficaci, che porteranno a una riduzione del contagio, sostenibili nel tempo, ovvero compatibili con i delicati equilibri economici e sociali del nostro amato stivale.

 

Articolo a cura di Luigi Rigolio

Nato nel 1962 in provincia di Varese, due figli e una passione per le camminate in montagna e per le arti tradizionali giapponesi.

Laureato in Filosofia della Scienza presso l’Università degli Studi di Milano, facoltà di Lettere e Filosofia, ha coltivato studi in Epistemologia, Logica, Storia della Scienza, Filosofia Teoretica e Teologia, Psicologia.

Per 15 anni è stato dipendente con vari incarichi in Lilly Italia, occupandosi prevalentemente di Neuroscienze.

Dal 2005 in qualità di formatore e consulente, supporta lo sviluppo organizzativo di piccole e medie imprese.

Download PDF
Condividi sui Social Network:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI LEADERSHIP & MANAGEMENT MAGAZINE

Una volta al mese riceverai gratuitamente la rassegna dei migliori articoli di Leadership & Management Magazine

Rispettiamo totalmente la tua privacy, non cederemo i tuoi dati a nessuno e, soprattutto, non ti invieremo spam o continue offerte, ma solo email di aggiornamento.
Privacy Policy