L’innovazione non perde mai di vista il cliente finale
28 Dicembre 2020
Quando l’urgenza del cambiamento diventa un acceleratore della Agilità Aziendale
4 Gennaio 2021

La grazia di un sorriso

Un giorno senza un sorriso è un giorno perso
(Charlie Chaplin)

Non sorridiamo perché qualcosa di buono è successo, ma qualcosa di buono succederà perché sorridiamo. (Proverbio giapponese)

Il sorriso è il buonumore del mattino che ti accompagnerà per tutta la giornata, è la positività che dipingerà con i colori più belli che hai in te l’arcobaleno delle opportunità, è la porta sulla vita che deve essere sempre lasciata aperta, è il seme delle emozioni che segneranno il tuo passato ma arricchiranno il tuo futuro, è il contagio del buon umore che si espande sulla terra.

Cos’è un sorriso? È un linguaggio universale, non ha bisogno di parole, non ha bisogno di essere interpretato. Il sorriso ci rende nudi di fronte agli altri, ci fa spogliare delle nostre difese, ci permette di entrare in intimità e sintonia con l’altro.

Il sorriso combatte lo stress: si attivano dei neuropeptidi, molecole di natura proteica, che si comportano da neurotrasmettitori quali la dopamina, le endorfine e la serotonina che procurano euforia e felicità e fungono anche da antidepressivi.

Gli scienziati ci insegnano che il sorriso è un toccasana per la nostra salute e permette di ricavare vantaggi sia in ambito personale che professionale.

Ambito personale:

  • Aumenta la longevità – chi sorride vive più a lungo (fino a 7 anni) ed il viso ringiovanisce (almeno 3 anni);
  • Rafforza il sistema immunitario – il sorriso aiuta il corpo a rilassarsi permettendo al sistema immunitario di reagire in modo più efficace alle minacce, facendoci ammalare di meno;
  • Abbassa la pressione sanguigna – le persone che sorridono spesso hanno minori probabilità di sviluppare patologie cardiache perché il sorriso aiuta a ridurre la pressione e il battito cardiaco;
  • Migliora il buonumore – sorridere o veder sorridere una persona attiva subito le vie del buonumore perché si scatenano le endorfine. Se siamo abbattuti proviamo a sorridere, parliamo o telefoniamo a qualcuno che con qualche battuta ci raddrizzi la giornata o proviamo a leggere qualcosa di spiritoso. Anche se all’inizio il sorriso potrà sembrare un po’ forzato l’effetto positivo si manifesterà subito;
  • Aumenta le capacità – secondo alcune ricerche, l’umorismo è in grado di aumentare le nostre capacità di fronte alle sfide della vita e la flessibilità mentale. Sorridere è una palestra per il cervello e l’esercizio mentale del saper ridere mantiene il cervello impegnato;
  • Migliora le relazioni sociali – il sorriso migliora le relazioni e scalda il cuore di chi lo riceve. I sorrisi genuini aiutano a stringere relazioni sociali sincere perché avvicinano le persone, stimolando l’empatia e incoraggiando l’ottimismo;
  • Riduce il rischio di ictus – secondo alcune ricerche internazionali, essere sempre pessimisti espone le persone ad un rischio maggiore di ictus. Poiché il nostro stato mentale è in grado di incidere sul nostro stato di salute cerchiamo di cogliere il lato positivo di ciò che la vita ci presenta. Sta a noi, con una scelta consapevole, decidere se vogliamo essere felici e ottimisti;
  • Aumenta la fiducia – se le persone che ci circondano sorridono genuinamente tenderemo a fidarci molto di più. La fiducia è una componente essenziale nel campo delle relazioni: molte relazioni, sia professionali che personali, nascono proprio grazie all’apertura e alla fiducia che ci regala un sorriso;
  • Riduce il dolore – sempre grazie alle endorfine non abbiamo solo la possibilità di migliorare l’umore ma anche di sopportare meglio il dolore o, anche, di evitarlo;
  • Rende più attraenti – il sorriso rende le persone più simpatiche. Incontrare una persona sorridente dà subito una buona impressione. Chi sorride mette a proprio agio le persone ed è più aperto alle relazioni;
  • Migliora le emozioni – le emozioni positive attirano simpatie, sviluppano un alone di positività che si diffonde nell’ambiente che ci circonda. Creano un clima di serena distensione e aumentano le opportunità di incontrare persone e di creare nuovi legami.

Ambito professionale:

  • Migliora la produttività – chi sorride ed è di buonumore è più produttivo e lavora meglio. Ogni tanto concediamoci una pausa divertente, rinnoverà in noi l’entusiasmo;
  • Conduce al successo – il sorriso infonde sicurezza e dà la possibilità di sviluppare relazioni appaganti, consentendo di avere successo sia in ambito personale che professionale. Le persone sorridenti sono più aperte al confronto, meno interessate alla competizione e maggiormente collaborative;
  • Stimola la concentrazione – il sorriso contrasta l’azione negativa dello stress e ci concede la possibilità di avere migliori capacità di percezione ed attenzione;
  • Riduce lo Stress – lo stress è un disegno sul nostro viso che accentua i segni del tempo, ma un profondo respiro e un bel sorriso ci faranno sentire meglio;
  • Migliora l’ambiente – il sorriso, accompagnato dall’umorismo, migliora l’ambiente lavorativo, rendendo le persone più collaborative, più produttive, più soddisfatte. Rendiamoci conto che le persone passano almeno un terzo della loro giornata sul posto di lavoro per cui è compito di tutti fare in modo che questo tempo sia un ‘buon tempo’ se vogliamo prosperare.

La felicità dipende da voi. Spazzate via i pensieri negativi con la forza della positività. Sforzatevi ogni giorno di alzarvi con il sorriso sulle labbra e contagiate tutti quelli che vi sono vicino, il mondo avrà un nuovo aspetto.

Vivi per tutto ciò che può donarti un sorriso, rifuggi da ciò che spegne la luce nei tuoi occhi. Fai in modo che la fiducia nel futuro dia ad ogni giornata la possibilità di essere la più bella della tua vita.

L’ottimismo genera positività e la positività vede l’invisibile, sente l’intangibile e realizza l’impossibile. Fai dell’ottimismo la luce che illumina il tuo cammino.

Viviamo appassionati ed entusiasti. Facciamo in modo che ogni giorno sia il primo giorno di una fantastica avventura. Viviamo con il sorriso sulle labbra, perché il sorriso è contagioso e potremo contribuire a migliorare, se non la vita, la giornata di chi incontriamo.

Il sorriso è il richiamo dell’allegria ed ha il potere di rendere più luminosa la giornata, per cui partiamo sempre ogni giorno con il sorriso. Carichiamoci di cose positive, un abbraccio, una carezza ad un bambino, un sorriso per chi soffre, non cediamo alla tristezza (a volte non sentire le notizie della radio può aiutare).

Continua a sorridere anche perché ci saranno persone che vivono per il tuo sorriso e si scaldano con il calore del tuo cuore.

Sii il sorriso di chi incontri

 

Articolo a cura di Antonio Bassi

Antonio Bassi, PMP®. Dopo aver dedicato 25 anni in aziende di natura bancaria, informatica, telecomunicazioni e della consulenza, approda in SUPSI (Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana), dove è docente di Project Management sia nella formazione di base che nella formazione continua. Responsabile del Master SUPSI in Project, Program e Portfolio Management. Presidente dell’Associazione di Project Management-Ticino (APM-Ticino).

Autore dei libri:

  • Il ruolo del Project Manager – Franco Angeli 2006
  • Gestire l’innovazione nelle PMI - Il Project Management come competenza manageriale – Franco Angeli 2007
  • Il valore strategico della comunicazione nel project management – Franco Angeli 2007
  • Project Manager al lavoro: strumenti e tecniche – Franco Angeli 2009
  • Partecipare a un progetto – ETAS 2010
  • Maturità nei progetti – Franco Angeli 2011 (prefazione di R. Archibald)
  • Knowledge e Project Management, Springer, 2017
Condividi sui Social Network:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI LEADERSHIP & MANAGEMENT MAGAZINE

Una volta al mese riceverai gratuitamente la rassegna dei migliori articoli di Leadership & Management Magazine

Rispettiamo totalmente la tua privacy, non cederemo i tuoi dati a nessuno e, soprattutto, non ti invieremo spam o continue offerte, ma solo email di aggiornamento.
Privacy Policy